Taormina. “Festival internazionale delle orchestre a plettro”

Schermata 2013-09-09 a 12.04.38 AM
Dopo il grande successo registrato nella prima edizione, che ha avuto luogo nel 2011, torna, a grande richiesta, il “Festival internazionale delle orchestre a plettro” che avrà luogo dal 12 al 15 settembre 2013 al Teatro Antico di Taormina
Si tratta di un festival dedicato agli strumenti a plettro (subito “sposato” da Taormina Arte con l’intento di valorizzare non solo l’esperienza culturale dell’Orchestra a Plettro Città di Taormina ma anche di altre realtà attive in Italia e all’estero) che trova nella capitale siciliana del turismo la sua più naturale collocazione, visto il forte legame tra la città e la sua centenaria Orchestra, custode e testimone di un prezioso patrimonio musicale ma anche (e soprattutto) maestra delle nuove generazioni di musicisti. Ad esibirsi nella storia cavea taorminese saranno: l’Orchestra a Plettro Città di Milano (12 settembre); l’Ensemble “L’altra musica” di Caserta (13 settembre); il Quartetto Kizuna (14 settembre); il Quintetto a pizzico “Nòmos” di Palermo e l’Orchestra a Plettro Città di Taormina (15 settembre). L’Orchestra a Plettro Città di Milano è diretta, da 2008, dai Maestri Augusto Scibilia e Piero Lisci che, con la loro professionalità, hanno portato al top il livello esecutivo del gruppo, che colpisce il cuore e i sensi di chi ascolta le esecuzioni di questi appassionati musicisti. Sotto la direzione di Scibilia e Lisci è stato inciso l’ultimo cd dell’Orchestra, dedicato al tema della danza e commemorativo del 50° anniversario. L’Ensemble “L’altra musica” di Caserta torna a Taormina anche per la seconda edizione e per il Festival della “Perla” è certamente un gradito ritorno. Nato nel 2005 all’interno dell’associazione musicale MusicArte di Caserta, il gruppo è composto da 4 musicisti provenienti da diverse esperienze musicali: Luca Natale, Francesco Natale, Ascanio Trivisano e Francesco Faraldo. Attesa anche per il Quintetto giapponese, composto da: Miki Nishiyama (mandolino), Saito Masayo (mandolino), Ogawa Mikako (salterio) e Alessandro Bono (chitarra). Miki Nishiyama è direttore artistico dell’Orchestra a plettro “Armonie in pizzico” di Brescia, di cui è anche membro fondatore. Alessandro Bono, invece, insegna chitarra presso il liceo musicale statale “Veronica Gabara” di Brescia. Il Quintetto a pizzico “Nòmos” di Palermo è composto da 5 giovani musicisti provenienti dal Conservatorio “V. Bellini” di Palermo: Raffaele Pullara e Mauro Schembri (mandolino), Flavio D’Ambra e Giovanni Confaloni (chitarra) e Andrea Scimè (contrabbasso). Infine, l’Orchestra a Plettro Città di Taormina, diretta da Antonino Pellitteri, porta il nome della città di Taormina e in tutti i suoi concerti (in Italia e all’estero) racconta della sua gloriosa storia, delle sue tradizioni e del suo patrimonio culturale. Nel 2011 l’Orchestra ha festeggiato il centenario e ancora oggi continua a creare la magia che solo la musica sa creare. L’Orchestra a Plettro Città di Taormina è composta da: Antonino Pellitteri (direttore), Alessandro Russo (mandolino solista), Aldo Filistad, Simona Brancato, Valentina Ragonese, Rosamaria Mendolia, Dora Licciardello, Concettina Cundari, Manuela Puglia e Dorothea Kraiss (mandolini), Elisabetta Monaco (liuto cantabile), Ivana Rapisarda e David Barbera (mandoloncelli), Alfredo D’Urso (chitarra solista), Marcantonio Privitera e Michele Samperi (chitarre) e Mario Auteri (contrabbasso).