Enrico Castiglione porta il Festival Belliniano a Taormina

Schermata 2017-07-22 a 1.32.17 PM

Enrico Castiglione porta il Festival Belliniano a Taormina con la grande danza, Depardieu, gala operistici e Renato Zero. Dopo lo straordinario successo della Boheme inaugurale trasmessa in diretta nei cinema in tutta Europa. Dopo lo straordinario successo dell’inaugurale Boheme di Puccini messa in scena al Teatro Antico di Taormina con la regia teatrale e cinematografica di Enrico Castiglione, trasmessa in diretta via satellite in oltre seicento sale cinematografiche in tutta Europa riscuotendo ovunque eccezionali risultati in spettatori, la nona edizione del Festival Belliniano entra nel vivo della sua programmazione con una ricca serie di concerti e balletti dal 26 al 30 Luglio e dal 1° al 10 Settembre 2017 a Taormina, per poi spostarsi e concludersi a Catania il 3 Novembre 2017.

Il Bellini Festival, fondato a Catania nel 2009 da Enrico Castiglione e da sempre da lui diretto come esclusivo Festival Belliniano giunto quest’anno alla sua nona edizione consecutiva, già da qualche anno ha allargato la sua programmazione valorizzando non solo le opere di Vincenzo Bellini ma anche il grande repertorio operistico e concertistico, non limitandosi quindi ad eseguire solo musiche del grande compositore nato a Catania.

Questa la programmazione.


Il
26 e 29 Luglio, con inizio alle 21.30, il Festival Belliniano riporta la grande danza al Teatro Antico di Taormina, con il Balletto Don Chisciotte sulle musiche di Ludwig Minkus, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. In scena danzatori provenienti dal Teatro alla Scala di grande bravura come Emilio Barone, Silvio Liberto, Beatrice  Rancani, Ilaria Frazzetto e l’acclamato corpo di ballo della compagnia Bellini Junior Ballet, con le coreografie di Giusy Vittorino. Dopo aver portato negli anni precedenti ballerini come Roberto Bolle e Eleonora Abbagnato e le etoils dell’Opèra di Parigi e del New York City Ballet, il Festival Belliniano omaggia Minkus con il classico dei classici, in una originalissima versione firmata da Giusy Vittorino, coreografa che in Sicilia ha ottenuto ottimi successi al Teatro Bellini di Catania.

I protagonisti sono Don Chisciotte, che combatte altruistiche battaglie in nome della nobile dama Dulcinea, frutto delle sue fantasie; Sancho Panza, che sarà il suo compagno di avventure; la bella Kitri, figlia dell'oste Lorenzo, che cerca il suo innamorato, il barbiere Basilio, tra la folla vivace che anima la piazza. Quando lo incontra, le loro danze si interrompono all'apparire di Lorenzo (padre di Kitri) egli non vede affatto di buon occhio la simpatia della figlia per Basilio; vorrebbe che ella sposasse il nobiluomo Gamache.
Il 27 Luglio sarà poi la volta a Taormina del primo dei due gala operistici in programma: il BELLINI OPERA GALA I, un'eccezionale Concerto di gala dedicato al grande repertorio operistico dei cinque più grandi operisti italiani in omaggio a Vincenzo Bellini: Gaetano Donizetti, Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini ed ovviamente Vincenzo Bellini, come dire i più grandi compositori della storia del Melodramma di tutti i tempi. In programma oltre due ore di arie e romanze tratte dalle più popolari opere, dalla Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti alla Norma di Vincenzo Bellini, da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini a La Traviata di Giuseppe Verdi, dalla Sonnambula di Bellini alla Madama Butterfly di Giacomo Puccini, dalla Cenerentola di Rossini al Rigoletto di Verdi, dalla Beatrice di Tenda di Bellini alla Tosca di Puccini, dalla Zaira di Bellini al Trovatore di Verdi. Accompagnati dall'Orchestra Sinfonica diretta da Antonella Fiorino, quattro cantanti di grande prestigio: il soprano Gonga Dogan, il tenore Filippo Micale, il baritono Giovanni di Mare e il mezzosoprano Maria Ratkova, già protagonisti di concerti ed opere trasmesse in televisione e nei cinema in tutto il mondo. L’Orchestra Haffner sarà diretta da Antonella Fiorino, che proprio per il Festival Belliniano ha diretto lo scorso 9 Luglio, sempre al Teatro Antico di Taormina, un seguitissimo concerto di colonne sonore con la stessa orchestra.

Il 30 Luglio, il Teatro Antico di Taormina sarà la splendida cornice del secondo gala operistico, il BELLINI OPERA GALA II, un’altra ricca serata all'insegna dell'Opera lirica e del grande repertorio operistico, ma questa volta esclusivamente dedicata alle opere di Vincenzo Bellini. Accompagnati dall'Orchestra Haffner diretta da Antonella Fiorino, il soprano Gonga Dogan, il tenore Filippo Micale, il baritono Giovanni di Mare, già protagonisti di concerti ed opere trasmesse in televisione e nei cinema in tutto il mondo, si esibiranno nelle più popolari ed amate arie e romanze tratte dalle più celebri opere di Vincenzo Bellini: da Adelson e Salvini a I Capuleti e i Montecchi, da Il pirata a Beatrice di Tenda, da Bianca e Fernando alla Zaira, da La straniera a I Puritani (di cui verranno eseguiti numerose arie), da La Sonnambula alla Norma, in oltre due ore di puro lirismo belliniano. Immancabili arie celebri come "Casta Diva" dalla Norma o "Ah, non credea mirarti" dalla Sonnambula, ma anche sinfonie ed ouvertures come la celeberrima "Sinfonia" della stessa Norma.

La
nona edizione del Festival Belliniano si sposterà poi ad Ottobre a Catania per concludersi al Duomo con il tradizionale Concerto del 3 Novembre 2017, dedicato a Vincenzo Bellini nel giorno della sua nascita.

foto balletto due