TaoModa. Mostra Borsalino e THEOTOKOS

Schermata 2018-07-17 a 12.37.17 AM

Inaugurata nella splendida location del trecentesco Palazzo Duchi di Santo Stefano, 14 luglio l’esclusiva mostra #saveBorsalino. Inaugurato il Fildis Culture Day il 15 luglio dal titolo esemplificativo Theotokos, gli infiniti volti delle donne

Inaugurata nella splendida location del trecentesco Palazzo Duchi di Santo Stefano, il 14 luglio, l’esclusiva mostra #saveBorsalino -ideata dalla giornalista de La Stampa Valentina Frezzato e supportata dal quotidiano La Stampa e dal Comune di Alessandria- che per la prima volta lascia il museo di Alessandria e approda a Taormina in occasione di Taomoda.

DSC_0017-a

L’allestimento a
Palazzo Duchi di Santo Stefano è degli architetti Claudio Grasso e Federica Miranda, talentuosi professionisti eccezionalmente prestati alla moda che per Taomoda 2018 curano le installazioni del segmento Contemporary Fashion: dieci finalisti supported by Taomoda, tra i cinquanta selezionati dalla commissione composta da giornalisti ed esperti di settore, su 560 brand made in Italy che oggi costituiscono il nuovo board del comparto moda in Italia. Unicamente per Taomoda, Rafaela D’Angelo, Le Monde du Cuir, Suprema, Fabiana Ferri, Femme, Maria Sapio, Valentina Poltroneri, La Cles, Roberto Intorre, Ivan Bellanova. A loro si aggiunge special guest Orange Fiber, la start up che ha brevettato il tessuto ricavato dalle bucce d’arancia.

DSC_0022-a


Inaugurato il Fildis Culture Day, Domenica 15 luglio, dal titolo esemplificativo Theotokos, gli infiniti volti delle donne ideato dalla presidente Fildis Siracusa Elena Flavia Castagnino Berlinghieri. Il Fildis Culture Day rappresenta una tappa fondamentale all’interno della rassegna, ideata e diretta dalla giornalista Agata Patrizia Saccone, che si snoda in una settimana di eventi e fermenti nella meravigliosa cornice di Taormina. Protagonista assoluta dell'intenso pomeriggio in uno degli angoli più affascinanti di Taormina è la donna con tutti i suoi molteplici volti.

37199418_10214435049807215_3376885038246264832_n

La  donna in divisa, attraverso l’incontro tra le militari della Nas di Sigonella e le donne delle forze armate italiane. Insieme con la presidente Fildis questa festosa unione di divise sarà presentata da Alberto Lunetta, responsabile delle relazioni esterne della base militare di Sigonella. La donna attraverso i personaggi dell’ultimo romanzo della scrittrice e magistrato Simona Lo Iacono (Il morso, Neri Pozza editore) – socia e membro del direttivo Fildis Siracusa. I suoi personaggi si incarneranno in una vera e propria sfilata, rievocando il periodo storico narrato dal libro e riportando il pubblico indietro nel tempo, nel 1848.Uno ad uno, si presenteranno con le loro magnifiche bardature. Con le crinoline vezzose, i nobili. Con antiquati abiti settecenteschi, i castrati. Con le giamberghe istoriate, i signorotti. Con le fusciacche della rivoluzione, i capipopolo.  Come ombre scartate da un sogno, questi personaggi saranno magnificamente vestiti dalla costumista teatrale Stefania Federico. La sfilata avrà anche voce.

37225270_10214435049607210_6755866389900165120_n

I personaggi saranno infatti accompagnati dalla stessa autrice, che rievocherà per essi alcune pagine del libro. La donna volto della Madonna che si sovrappone ai tanti volti di donne comuni, con la mostra fotografica dell’artista siracusano Maurizio Zivillica, supportata dall’interpretazione teatrale degli attori dell’Accademia dell’Inda di Siracusa, diretti da Michele Dell’Utri con Giulia Valentini ed Elena Polic Greco.