I ringraziamenti di Etna Comics, 61 mila non bastano

Schermata 2015-06-15 a 2.09.33 PM
Etna Comics 2015 si è concluso e dopo i bilanci iniziali è tempo di rivolgere anche i primi doverosi ringraziamenti. Non basterebbero 61 mila “grazie” (come le presenze di quest’anno) a mostrare a chi ci è stato vicino la nostra infinita gratitudine.

Etna Comics 2015 si è concluso da circa 48 ore e dopo i bilanci iniziali è tempo di rivolgere anche i primi doverosi ringraziamenti.
Non basterebbero 61 mila “grazie” (come le presenze di quest’anno) a mostrare a chi ci è stato vicino la nostra infinita gratitudine.
I primi però a cui va il nostro pensiero sono i visitatori, anche quest’anno numerosissimi, che ci hanno permesso di battere nuovi record, dando sempre maggiore fiducia allo staff diretto da
Antonio Mannino.
Ringraziamo pure tutti i
publisher presenti, perché ci hanno permesso ancora una volta di elevare la qualità di questa manifestazione, ma siamo grati anche a quanti avrebbero voluto esserci e alla fine hanno dovuto rinunciare promettendoci di essere con noi il prossimo anno.
Lo stesso dicasi per gli ospiti e gli artisti di altissimo rilievo che ci hanno onorato della loro prestigiosa presenza, rendendo Etna Comics ancor più internazionale e consentendoci di gettare nuove basi per le future edizioni.
Impossibile gestire tutto questo senza uno staff tanto unito, appassionato e pronto a fronteggiare ogni difficoltà: dai capi area a tutti i collaboratori, senza dimenticare la piacevole novità dei volontari, eccezionali e preziosi per la macchina organizzativa.
Ringraziamo gli sponsor che ci hanno dato fiducia, pronti a sostenere anche imprevisti ed emergenze che una manifestazione di tale portata può generare.
A tal proposito siamo felici che il piano di sicurezza e la logistica abbiano funzionato alla perfezione, reggendo all’ondata di appassionati che sono accorsi al Centro Fieristico
Le Ciminiere.
In questo percorso non dimentichiamo ovviamente il sostegno di tutte quelle Istituzioni che ci sono state vicino e che hanno compreso fin dall’inizio come Etna Comics porti benefici a tutto il territorio, aumentando in modo esponenziale i flussi turistici e le risorse per le strutture ricettive della città nella settimana del Festival.
Siamo lieti di riscontrare come i nostri sforzi, i nostri sacrifici, il nostro sudore, siano di fatto anche un’opportunità per Catania e per i suoi cittadini, come hanno inteso anche il sindaco Enzo Bianco, l’assessore Orazio Licandro e il dott. Livio Gigliuto, che ringraziamo per la grande disponibilità offerta, mettendo a disposizione dei visitatori di Etna Comics servizi indispensabili come la libera e gratuita fruizione degli autobus urbani che operano verso
Le Ciminiere.
Un rapporto di collaborazione che non si è affatto concluso e che anzi ci porterà ad un dialogo sempre più proficuo per scegliere in quale quartiere costruire la bambinopoli, con i proventi della nostra asta di beneficenza.
Un ringraziamento va naturalmente al Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Catania, Paola Gargano, per averci messo a disposizione la struttura fieristica più importante della nostra città e tutti gli addetti ai lavori impegnati in quei giorni per far sì che la manifestazione non avesse intoppi.
Non dimentichiamo infine tutte le Forze di Polizia che hanno garantito tranquillità e sicurezza.
E se in questa sede ci fermiamo con i ringraziamenti, nei prossimi giorni ne faremo tanti altri, anche personalmente, provando a stringere idealmente la mano alle decine di migliaia di persone che ci hanno voluto bene, con la certezza che con la loro fiducia il 2016 regalerà una sesta edizione ancor più vincente!