STRALUDOBUS ALLA “FIERA IN FESTA”

Schermata 2018-06-21 a 1.14.41 AM

10 GIUGNO, CATANIA: ANCHE LO STRALUDOBUS ALLA “FIERA IN FESTA” DI PIAZZA CARLO ALBERTO. Animazione di strada, giochi e laboratori: in Piazza Carlo Alberto tante iniziative per bambini e famiglie organizzate da Talità Kum. L’Associazione è attiva nel quartiere Librino e rappresenta un’eccellenza a livello nazionale: fa parte infatti di un network di servizi alla prima infanzia sostenuto attraverso il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Alla “Fiera in Festa” - che avrà inizio alle ore 17.00 e terminerà alle ore 23.00 - anche stand, danze, cibo etnico con le comunità straniere che abitano la zona del mercato “Fera ‘o Luni”.
Catania, 10 giugno 2018.
Ci sarà anche l’Associazione Talità Kum con il suo Straludobus alla “Fiera in festa” di domenica 10 giugno in Piazza Carlo Alberto a Catania. Bambini e famiglie saranno coinvolti in giochi che riprendono la tradizione popolare: giochi di equilibrio, di lancio, di strategia, di movimento e di ingegno. Ma non solo. La “Fiera in Festa”, organizzata per il quarto anno consecutivo dalla Basilica Santuario Parrocchia Maria Santissima Annunziata al Carmine, darà vita a un pomeriggio e a una serata di festa per tutti gli abitanti della zona del mercato “Fera ‘o Luni”. “L’iniziativa, giunta alla quarta edizione - racconta Angelo Giuffrida, Coordinatore Liturgico del Santuario - è un’occasione di festa per tutti gli abitanti del quartiere e un’occasione di integrazione con le persone straniere che vivono qui, in particolare cinesi, cingalesi e mauriziani. Ci saranno stand, danze popolari e cibo etnico, con i volontari della parrocchia e le comunità straniere protagonisti”.
La presenza di Talità Kum alla Festa sarà anche occasione per presentare il
progetto nazionale “Servizi 0-6: passaporto per il futuro” promosso dalla Fondazione Mission Bambini in 8 regioni e selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. L’Associazione Talità Kum è infatti partner del progetto, a testimonianza della qualità e dell’importanza del lavoro svolto in questi anni per i bambini e le famiglie del quartiere Librino.
“La nostra associazione - racconta
Giuliana Gianino, responsabile di Talità Kum - offre dal 2007 servizi gratuiti per minori a Librino. Nel quartiere ci sono molti casi di minori di età tra 0 e 6 anni con gravi problematiche, nelle diverse aree dello sviluppo: linguaggio, comportamento, gestione dell’autonomia. Nonostante la domanda sia alta, le famiglie non riescono ad accedere ai servizi sanitari in quanto le liste di attesa in città sono molto lunghe. Al contrario con il nostro lavoro abbiamo visto in questi anni che un intervento precoce e immediato può prevenire e orientare la crescita in modo positivo”.
Talità Kum è ormai un punto di riferimento per oltre 400 famiglie di Librino. Ora grazie al progetto nazionale “Servizi 0-6: passaporto per il futuro”, l’Associazione potrà ampliare la gamma dei servizi. “Offriremo innanzitutto un nuovo servizio pomeridiano ai bambini dai 3 ai 5 anni – continua Giuliana Gianino. Bambini che la mattina frequentano la scuola dell’infanzia pubblica, ma per i quali nel quartiere al pomeriggio non ci sono servizi dedicati. Eppure la domanda da parte delle famiglie è alta, anche perché molte vivono gravi difficoltà economiche e sociali. Ai bambini proporremo laboratori finalizzati a rispondere in modo specifico a determinati bisogni evolutivi: psicomotori, pregrafismo e bisogni emotivi, come ad esempio la gestione dell’aggressività”.
L’obiettivo di medio termine è creare un vero e proprio polo multifunzionale per la presa in carico di minori con disturbi psicologici. “Grazie al progetto abbiamo già avviato incontri di gruppo e prese in carico individuali di logoterapia, psicomotricità e ascolto psicologico per le famiglie con personale specializzato – conclude Giuliana Gianino. Il costo dei servizi è modulato al reddito e abbiamo previsto comunque un’affluenza principale gratuita da parte di chi vive nel quartiere e quindi ha possibilità economiche limitate”.
Il progetto nazionale di Mission Bambini, che coinvolge 12 partner tra nidi e scuole per l’infanzia in 8 regioni (Lombardia, Piemonte, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna), ha l’obiettivo di offrire in tre anni opportunità educative di qualità ad oltre 1.500 bambini di età 0-6 anni appartenenti a famiglie in difficoltà. Grazie ai nuovi fondi sarà possibile aumentare il numero di posti disponibili, in particolare quelli riservati a famiglie in difficoltà con retta agevolata o gratuita, e verrà estesa la fascia oraria di apertura delle strutture. Ma non solo: attraverso il progetto ci si occupa anche dei genitori, per farli sentire parte di una comunità che li accompagna nella crescita dei figli, con l’obiettivo di contrastare efficacemente sia la povertà materiale sia quella educativa e la loro trasmissione di generazione in generazione. In tema di povertà minorile infatti la situazione in Italia è allarmante: secondo gli ultimi dati Istat più di 1 minore su 10 vive in povertà assoluta, pari a oltre 1,3 milioni di bambini e ragazzi. L’incidenza del fenomeno è triplicata in poco più di 10 anni.

L’appuntamento con la “Fiera in Festa” e lo Straludobus dell’Associazione Talità Kum è per domenica 10 giugno in Piazza Carlo Alberto a Catania, dalle ore 17.00 alle ore 23.00. Per ulteriori informazioni: email info@talitakumcatania.org.



29216983_161456684567552_1773743183109292032_n