Le verghiane 2018, un bilancio eccellente

Schermata 2018-09-17 a 9.40.37 PM

Ieri sera, a Vizzini in piazza Matrice, la voce carismatica di Giancarlo Giannini ha chiuso una straordinaria edizione, la 46esima, de Le verghiane, ciclo teatrale di piazza e di strada dedicato allo scrittore e drammaturgo Giovanni Verga.

La prestigiosa esibizione dell'attore, a metà strada tra il reading e l'intervista aperta condotta dalla direttrice artistica Giuditta Godano, ha posto il sigillo su una manifestazione che ha regalato quattro fine settimana di grande qualità artistica, testimoniata da un costante riscontro di pubblico. Un mese di contenuti verghiani in uno spettro multidisciplinare che ha accarezzato il teatro, arte per la quale vanno ricordati, tra gli altri, il duetto Il Verga milanese e la scapigliatura con David Coco e Donatella Finocchiaro - quest'ultima vista a Venezia di recente con il film di Mario Martone Capri revolution, e i Lapilli verghiani di Ornella Giusto, coprotagonista della soap Rai Il paradiso delle signore), l'arte contemporanea (con le installazioni Disìo, Cumanìa e Sicula, curate da Luca Scandura, con opere di numerosi artisti) e ancora la musica (tra tutti, va menzionata la Cavalleria rusticana interpretata dalla soprano Francesca Tiburzi e dal tenore Angelo Villari) e la danza (con l'omaggio alle donne verghiane Santuzza, Lola e 'gna Nunzia, curato da Enrico e Francesco Musmeci).
Ma non è finita. A partire dal 25 agosto, sui palchi di Vizzini c'è stato spazio anche per i
libri, con la presentazione del volume Borghi di Sicilia, curato da Emilio Messina e Fabrizio Ferreri per i tipi di Flaccovio editore, e per la leggerezza, con lo spettacolo comico di Francesco Scimemi Magicomio. Infine la buona cucina, con i piatti, serviti dai ristoranti che hanno partecipato all'iniziativa, celebrativi di Verga e della sua ampia opera. Il bilancio della 46esima edizione, come detto diretta da Giuditta Godano, non potrebbe essere più soddisfacente. Il ricco e ricercato cartellone degli eventi ha intercettato l'interesse del pubblico, che è accorso numeroso e attento ad ogni spettacolo. Compiaciuti gli organizzatori della manifestazione, che sono il Comune di Vizzini, guidato dal sindaco Saverio Cortese, e Confimed, la Confederazione degli imprenditori del Mediterraneo rappresentata dal dott. Gaetano Sanfilippo. Le verghiane danno appuntamento all'anno prossimo, per una edizione che – si spera – possa essere ancora più bella e coinvolgente. “Con la realizzazione de Le verghiane – dichiara il sindaco Cortese – Vizzini si candida a divenire il salotto culturale della Sicilia orientale”.

giannini